Voglio scappare in Africa - Tunisia

Precisamente a: Tabarka o Monastir

Perchè voglio scappare : Ho fatto l'imprenditore per venti anni: praticamente non mi è rimasto niente, a parte professionalità e competenza. Senza contare che, per qualche anno, dovrò ancora pagare il "riscatto" per essere stato onesto. Sto cercando di lavorare con quello che il mercato offre: impieghi a tempo determinato, a progetto, a fattura. Contemporaneamente, cerco di aiutare chi vuol metter su un'attività a non fare i miei errori, ad accedere alle agevolazioni ed alle opportunità che solitamente commercialisti e consulenti negano ai più "piccoli". Vorrei trasferirmi a vivere nel porto di una delle due località indicate, a bordo di una imbarcazione sui 12-15 metri, eventualmente da utilizzare per portare a spasso lungo costa piccoli - piccolissimi - gruppi di turisti, con tanto di biciclette per visitare le località toccate.

Spero di trovare : Un'imbarcazione, un posto fisso nel porto, eventualmente un socio locale per costituire una piccola società che possa gestire le escursioni. Invito chi vuol saperne di più su di me a fare un salto sul sito www.physalia.net :-)

Accedi per inserire il tuo commento

marinotta
lItalia penalizza qualunque attivita' imprenditoriale, poi, le espressioni di stupore verso gli imprenditori che vanno a provare ad investire all'estero....... ma qui come caspita si puo' aprire qualunque attivita'?????????? Le tasse ti mangiano vivo e' una condanna a morte in questo paese buffone, ti auguro di avere fortuna in tunisia, il tuo progetto e' veramente bello e merita di avere fortuna . Ciaoooooo

kharsfn
salve sono tunisino diplomato in Tunisia tecnico di consulenza edili molto bravo sul Autocad ed altri programmi sono ora in italia ho preso un certificato di lingua in italia sto cercando lavoro in Tunisia proprio in sousse mahdia monastir vecino da me grazie per l'aiuto

physalia
E pensare che l'Italia sembra proprio un bel pontile, proteso nel Mediterraneo! Io ho provato a metter su un'attività di noleggio di un caicco turco, importato in Italia e con regolare equipaggio: dal 2005 al 2009 sono stati gli anni più belli, sia per la squadra che avevamo formato sia per i riscontri positivi da clienti e agenzie. Poi, stagione di lavoro troppo breve, fiscalità troppo pesante e crisi hanno decretato la fine. In Tunisia, chissà...

Pinuzzu
Bel post interessante. Complimenti

mkogra
ciao.ho visitato il tuo sito... che dire,siamo simili entrambi stiamo cercando un cambiamento...la mia rotta però mi porta in marocco... ti auguro un "in bocca al lupo" nella speranza di trovare ciò che cerchi!